ULTRA – ROMANTICISMO

Dal 17 ottobre al 16 gennaio 2022 si svolgerà la mostra collettiva “Ultraromanticismo. Il post umano, tra inquietudini e abbandono”.

Un progetto che vede coinvolti oltre cinquanta artisti contemporanei  di richiamo nazionale fra pittura, scultura, fotografia, video, installazione, ceramica che condurranno gli spettatori alla scoperta dei tesori architettonici dei musei della provincia modenese. Promosso dai comuni di Castelfranco Emilia, Castelnuovo Rangone, Pavullo nel Frignano, Savignano sul Panaro, Spilamberto e Vignola, in collaborazione con l’Associazione culturale Ricognizioni sull’arte, con il sostegno di BPER Banca e Galleria Ossimoro, è curata da Sergio Bianchi, Alessandro Mescoli, Massimiliano Piccinini, Federica Sala, Laura Solieri e Andrea Barillaro. La rassegna si articola in quattro macro-temi: “Il corpo”, tra frammentazione, anatomia, aberrazione e diversità; “Il paesaggio/La natura” tra senso del sublime, rovinismo, catalogazione e caducità della vita; “L’uomo/Eroe romantico”, con particolare attenzione al passato, al recupero di culture e civiltà perdute tra utopia e ideali; “L’inconscio”, tra scrittura automatica, sogno, mistero e nuove ritualità.

Sabato 20 novembre, ore 15,30 verrà inaugurata la sesta sezione della mostra presso la Rocca di Vignola, un percorso espositivo progettato specificatamente per le sue sale storiche che sono state concesse gratuitamente in uso dalla Fondazione di Vignola. In esposizione opere di Andrea Capucci, Andrea Chiesi, Elisa Florian, Luca Freschi, Michelangelo Galliani, Sergio Padovani, Simone Pellegrini, Lilla Tabasso. La mostra sarà completata da una teca contenente una selezione di libri d’artista, alcuni dei quali realizzati per l’occasione dagli artisti in mostra e da Marika Ricchi. 

 La mostra sarà visitabile fino al 16 gennaio 2022, da giovedì a domenica ore 9.00-13.00 e 15.30-18.00. Ingresso libero. Per informazioni: T. +39 059 775246, cultura@comune.vignola.mo.itwww.comune.vignola.mo.it.

In occasione della mostra sarà pubblicato un catalogo, disponibile in loco, con prefazione istituzionale, introduzione dei curatori, testi critici di Maria Chiara Wang, Giorgia Bergantin, Mattia Cattaneo, Enrico Turchi, Eleonora Brizi e ricco apparato iconografico. Sarà inoltre realizzato un documentario con la regia e la fotografia di Mauro Terzi e la musica de “Le Piccole Morti”. Per informazioni sulla manifestazione è possibile contattare l’Associazione culturale Ricognizioni sull’arte: T. +39 059 783519, ricognizionisullarte@gmail.com, www.ricognizionisullarte.com, www.facebook.com/ricognizionisullarte, www.instagram.com/ricognizionisullarte

 

                           

 

 

       

       

Nella stessa sezione